Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

domenica 4 marzo 2012

Stessa tecnica: due risultati diversi (e un post lunghissimo!)

E' ormai definitivo (e prometto che non cercherò più di giustificarmi per il bombardamento di tags a cui vi sto sottoponendo da mesi): sono affetta da tag-mania.

Credo che il tutto nasca sia dal continuo stimolo che il buon Tim (who else?!) ci propone, sia per il limitatissimo tempo a cui riesco a dedicarmi allo scrap.
Sì perchè 'ste tag di quel tizio lì, sono veloci e permettono di sperimentare tecniche diverse anche con sole poche ore di applicazione al giorno.

E così quel gran genio di TH, si è inventato quello che tutte attendavamo da tempo: 12 tags per 12 mesi, ovvero 1 tag al mese evitandoci di scapicollarci nel periodo natalizio con creazioni giornaliere (e genialità delle genialità 12 tags in 12 mesi nel 2012)!

Il progetto è inziato il mese scorso e, casualmente o forse perchè "something was in the air", la "tag valentina" che avevo creato in totale autonomia "fittava" benissimo con quella che Tim ha proposto qualche giorno dopo (ormai il processo di transfert mentale è in pieno svolgimento!)

Questo mese è stata la volta del "faux mosaic": ovvero un finto mosaico ottenuto con la "cement antiquities embossing powder" che, ovviamente non ho.



Non avendo neppure una polvere da embossing argento-grigio-affine (ho i cassetti pieni di Zing dai colori fluo... ma nessun grigiastro!), mi sono dovuta inventare qualcosa di diverso con la sola polvere che poteva in qualche modo adattarsi e che era una polvere color bronzo.

Sono partita tagliando le farfalle (entrambe quelle di Tim, ma poi ho deciso di usarne solo una) da un foglio di Grungeboard (adoro questo materiale sopratutto per il suo odore di pelle), ma quando sono andata tagliare il Wonder Tape mi è venuto male al pensiero di usare l'unico foglio che avevo (a oltre 5 euro!) per fare questo esperimento...

Ho allora optato per una soluzione diversa: ho tagliato i pezzetti di carta da usare per il mosaico e li ho incollati alla farfalla.
Ho asciugato la colla con l'embosser per accelerare il tutto, poi, negli spazi di grungeboard (tra un ritaglietto e l'altro) sono passata con il Watermark in penna (evitando che si "bagnasssero" anche i pezzettini di carta, sui quali la polvere da embossing non doveva aderire).
Con 2 passate di polvere e l'uso della Finitura Cristallo di Stamperia (ho anche il Glossy Accent, ma dovendo ottenere uno spessore piuttosto importante e avendo sempre la sindrome da consumo di materiali che faccio fatica a reperire, ho optato per questo prodotto che trovo comodamente allo store di bricolaggio e hobbistica della mia città) sono riuscita ad ottenere un effetto che mi ricorda in parte i mosaici bizantini ed in parte quello dei monili che andavano di moda negli anni 80 (con oro rosso/rame e pietre dure incastonate).

Fatto questo abbellimento, tutta la tag è venuta da sola.
Lo sfondo (non avendo neppure il timbro legno, ed in attesa che Claudia mi consegni un acquisto commissionato - ovvero la mascherina da embossing con le venature legno) è stato fatto con un tovagliolino da decoupage dalla fantasia decisamente vintage, spruzzato con una acrilico alla micca color bronzo.
Due timbrate, metallo, orologi e sentiment... ed ecco il risultato.




Ma non è finita!
Presa da questa tecnica, ho voluto vedere se si poteva ricreare anche un effetto "finto vetri a piombo" (i mosaici di vetro delle chiese... per intenderci).
Ho scelto quindi come fustella la libellula della Magnolia (che mi pareva perfetta per dare questo effetto) e con grande pazienza ho incollato nei buchi lasciati dalla fustellata in nero, dei frammenti di bazzil colorato.
Ho poi ricoperto con Glossy Accent (mi serviva essere molto più precisa e fine nel riempimento e il prodotto Stamperia è troppo viscoso per creare quello che volevo) e ho ottenuto una libellula multicolor che non potevo che posiszionare sul bianco.

Nel tentativo di trovare la giusta soluzione per lo sfondo, avevo deciso di fare una seconda farfalla (con il puncher Monarch di Martha Stewart) e siccome ero un pò stufa di incollare i pezzettini colorati, avevo deciso di colorare con gli alchol inks dell'acetato e di attaccare direttamente dietro la farfalla, l'acetato colorato.

Quando però ho colorato l'acetato... il risultato mi ha fatto cambiare idea, così l'ho tagliato a tag, ho stampato un sentiment con l'Archivial Ink (ma va benissimo anche lo StazOn ... anche se ritengo migliore il primo), e ho applicato la tag in acetato sopra una tag completamente bianca.

Qualche nastro di raso a colori sgargianti in tinta, ha completato il tutto.



Dopo queste lunghissime spiegazioni, alcune considerazioni.

I prodotti Ranger e TH sono eccezionali e versatili, ma con più facile reperibilità si possono trovare dei prodotti equivalenti (seppure di una qualità minore) tra quelli della Stamperia (giuro che dopo il tunnel del decoupage ero arrivata ad odiarla, ma ora mi trovo a ripescare vecchissimo materiale e a spulciare tra i suoi prodotti dandogli una nuova dignità).
Ad esempio anche Stamperia ha degli inchiostri ad alcool -Colorink- (anche se la gamma di colori che si trova è decisamente moooolto limitata, ma quelli primari di solito si trovano facilemente) che funzionano esattamente come gli Alchol Inks.
Così come la Blending Solution si trova col nome di Diluente per Colorink.

Altra considerazione è che, come le tag natalizie, anche queste mensili, si possono caricare nel sito di Tim per condividerle worldwide (e vi assicuro che si vedono dei lavori postati anche moooolto più belli di quelli del Maestro (siccome si può postare solo una tag per blog, io pubblicherò la seconda, perchè mi sembra meno una copiatura).

Ultima considerazione per la mia amica prestissimo-mammissima Marinella che mi dice: "mica potrai fare sempre delle tags": purtroppo temo di sì!

E siccome il challenge in corso di ScrapDreams è proprio quello di creare una tag nel Dream Challenge 2.12... ne aproffitto per partecipare (e poi dico che non ci se ne fa niente con 'ste tag!!!... naaaaa mica vero!)

18 commenti:

  1. se sono queste e con queste spiegazioni ....fai pure tutte le tag che vuoi !!!!
    Buona domenica!
    giusi

    RispondiElimina
  2. ...meravigliose..la seconda è la mia preferita con quei colori brillanti...
    Baci
    Sandra

    RispondiElimina
  3. Un tripudio di farfalle! Meravigliose tag, la mia preferita è quella con i ritagli di carta effetto mosaico: stupenda!

    RispondiElimina
  4. MAnu ti dico una sola cosa: sono contenta anzi felice di conoscerti e di esserti un pochino amica( non vorrei essere invadente anche se io mi sbilancerei di piu'!) E in questo che ti ho detto c'e' gia' tutto quello che voglio dirti! La seconda tag supera di gran lunga quella del maestro! E' nelle mie corde in assoluto con quei colori! BAci Yaya ps SEcondo me fai bene a continuare con le tag!!!!! Danno soddisfazione immediata e rubano poco tempo!

    RispondiElimina
  5. Ammetto di non aver capito nulla di quelle che sono state le spiegazioni, ma non per mancata chiarezza ma per la mia ignoranza in tema prodotti specifici. Io da ignorante guardo il risultato e vedo una prima tag che mi piace da morire, nelle mie corde per colori e sfumature e una seconda tag che è un vero inno alla primavera con colori solari spettacolari, molto meno miei per la verità. Io consiglio di continuare con le tag, cimentarsi sempre con uno schema fisso, fa venir fuori i nostri limiti e il desiderio di superarli. Credo sia il modo migliore di crescere. Continua così che a noi piace assai!!! Baci

    RispondiElimina
  6. Cara Manu... le tue tags mi piacciono sempre un sacco... ma la cosa che + mi lascia senza parole è la tua passione e la tua dedizione. Il racconto del tuo percorso creativo è un regalo meraviglioso soprattutto per chi come me in questo momento ha poco tempo per studiare e applicarsi. Non importa quali strade si prendano, tags, mini, layout, home decor, l'importante è dare sfogo alla creatività... ma a me piacerebbe tanto vedere come riesci poi ad inserire certi elementi in cose differenti...anche questa può essere una sfida stimolante! Non trovi? Baciiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  7. Le tue tag sono splendide!!!

    RispondiElimina
  8. This is amazing! Such a terrific take on Tim's challenge ... love it!!

    RispondiElimina
  9. I love your tag! I love the vibrant colors and the very cool background. It screams Spring!

    RispondiElimina
  10. Credimi sei talmente brava che potresti dare lezioni, ma perchè a te gli esperimenti riescono al primo colpo ed io invece rovino sempre tutto? Sei Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi inserisco come al solito nel commento di qualcun'altra (scusa Robi, ne approfitto).....bellissime le tags, la seconda oggi sarebbe perfetta qui da me in ufficio per rallegrare 'sta giornata piovosa e grigiastra.......brava!!!!

      e....che dire???? stasera ti porto il tuo embossing folder, mica puoi continuare ad usare tovagliolini!!!!!;-)

      smack
      Claudia

      Elimina
  11. Per me puoi dedicarti alle tag per tutta la vita se i risultati sono questi!!!
    Grazie per la spiegazione!

    RispondiElimina
  12. Grazie per aver partecipato alla sfida di Scrap Dreams!!!

    RispondiElimina
  13. Complimenti veramente molto bella!!
    Grazie per avr partecipato alla sfida Scrap Dreams!
    Manu

    RispondiElimina
  14. I cannot decide which tag I like better, they are both lovely and so very different!

    RispondiElimina
  15. Love your tags! and the beautiful colors you use in both.
    Norma from creatingandsharingit.blogspot.com

    RispondiElimina
  16. Mitica!!!
    Hai dato un nome al mio disagio...la sindrome da consumo di materiali che faccio fatica a reperire...ce l'ho anch'io...sto cercando di combatterla con tutte le forze e un pò sto migliorando...ma a piccoli passi ^-^
    Dovremmo creare un gruppo di sostegno per i momenti di difficoltà ^-^
    A me piace tanto tanto la seconda tag xkè è veramente molto romantica...brava brava...e poi stai veramente sfruttando un sacco di tecniche diverse...dovrei cominciare anch'io a seguire la tua stada tim-holtziana
    Baci
    Elisa

    RispondiElimina